Come affittare con Airbnb

Come affittare con Airbnb

Come funziona Airbnb e quali vantaggi offre

Per affittare un appartamento, o anche solo una stanza, in modo semplice ed efficace sono disponibili da anni dei portali online che mettono in contatto il proprietario dell'immobile con i possibili affittuari. In particolare Airbnb, la piattaforma nata negli Stati Uniti nel 2007 a opera di Brian Chesky, Joe Gebbia e Nathan Blecharczyk, è diventata il leader indiscusso per quelli che vengono definiti “affitti brevi”.

Si tratta di quel tipo di locazioni, che per la legge italiana devono essere inferiori a 30 giorni, in cui il soggiorno dell'affittuario è simile, nei fatti, a quello che potrebbe fare in un albergo. La casa, infatti, deve essere già arredata e rifornita del necessario per essere utilizzata immediatamente (dotazioni per la cucina, biancheria per la casa, strumenti per l'igiene personale) e l'ospite-affittuario non si deve occupare della pulizia dei locali che verrà fatta alla sua partenza a cura del proprietario.

È importante sapere, inoltre, che una legge del 2017 specifica che, per questo tipo di locazioni con servizi accessori, non si configura, da parte del proprietario, l'esercizio di un'attività alberghiera e definisce, di conseguenza, procedure legali e adempimenti fiscali fortemente semplificati.

La promozione degli appartamenti con Airbnb

Se vogliamo sfruttare efficacemente le risorse offerte da un portale come Airbnb dobbiamo esaminare con una certa attenzione il modo con cui vengono presentati gli immobili disponibili per l'affitto breve su questo sito. Innanzi tutto, notiamo subito il grande risalto dato alle immagini che sono il primo vero biglietto da visita dell'appartamento, insieme al prezzo, generalmente indicato per notte.

Al di sotto della presentazione fotografica un titolo riassume l'offerta ed è seguito da una descrizione breve dell'immobile e delle sue caratteristiche, della sua collocazione rispetto ai punti di interesse della città e dei servizi offerti durante il soggiorno. Nella stessa presentazione, d'altra parte, Airbnb mostra il proprietario e le recensioni, attraverso un sistema di profili personali che limita al massimo il fenomeno delle recensioni false da parte di sostenitori o di concorrenti dell'attività in questione.

Inoltre, una scheda riassuntiva mostra i dati tecnici dell'offerta, come posti letto, servizi offerti e dotazioni della casa, quali elettrodomestici, connessioni internet o parcheggio gratuito. Tra gli altri dati forniti ci sono, poi, una mappa per la geolocalizzazione dell'appartamento e una serie di regole stabilite dal proprietario per il buon funzionamento della casa.

Come funziona il pagamento con Airbnb?

Uno dei vantaggi più apprezzati dei portali come Airbnb è sicuramente la gestione dei pagamenti. Quando si accede come host ad Airbnb per la prima volta si forniscono anche i dati bancari per ricevere i pagamenti e, in modo molto semplice e comodo, si riceverà poi un bonifico per ogni ospite che ha soggiornato in un nostro immobile. In altre parole il proprietario, o host, come lo definisce Aribnb, non avrà alcun rapporto finanziario diretto con gli affittuari, che pagheranno direttamente alla piattaforma il corrispettivo per il soggiorno.

Questo sistema di pagamenti sicuri, garantiti e tracciati è anche molto utile per capire come funziona Airbnb rispetto alle tasse: il sito detrae quanto dovuto in termini di IVA per la prestazione del proprio servizio e demanda al proprietario la gestione sia della tassa di soggiorno comunale, ove richiesta, sia della propria imposizione fiscale, che, nel caso degli affitti brevi in Italia, si riduce a una cedolare secca sugli importi ricevuti come affitto.

In questo modo, Airbnb è in grado di garantire un buon livello di sicurezza a entrambe le parti coinvolte nelle transazioni, evitando così contenziosi spiacevoli e favorendo la chiarezza nell'offerta.

Host e co-host

Gestire un appartamento in affitto breve è sicuramente, almeno nei periodi di maggiore affluenza, un vero e proprio lavoro. Bisogna, infatti, accogliere i clienti, fornire loro assistenza durante il soggiorno ed essere pronti ad aiutarli in caso di un eventuale malfunzionamento di qualche dotazione dell'appartamento. Alla loro partenza, inoltre, bisogna pulire, sostituire la biancheria per la casa e occuparsi di rifornimenti vari e, nel caso, delle piccole riparazioni necessarie.

Accade spesso, purtroppo, che i proprietari di appartamenti o case vacanza che potrebbero essere ottimi investimenti con l'affitto breve rinuncino a questa fonte di reddito per la mancanza di tempo ed energie da dedicare alla gestione del flusso degli ospiti. Per venire incontro a queste esigenze, Airbnb ha creato la figura del co-host, ovvero di quella persona, o azienda, che viene scelta dall'host per sbrigare, in toto o in parte, le incombenze legate alla gestione dell'appartamento.

Il co-host, che viene remunerato direttamente da Airbnb secondo gli accordi presi con il proprietario, può occuparsi, in realtà, anche di tutto ciò che riguarda l'annuncio e la gestione dell'immobile. In altri termini, può occuparsi, se il proprietario lo desidera, di realizzare le fotografie per presentare l'appartamento tanto quanto di fare le pulizie, di gestire i rapporti con gli affittuari, filtrando anche le prenotazioni, e anche di eseguire le riparazioni o la manutenzione necessarie.

Affidarsi a Hintown per avere successo su Airbnb

Se avete uno o più appartamenti o case vacanza da offrire in affitto breve su Airbnb e non volete occuparvi della loro gestione, per mancanza di energie o di tempo, la soluzione migliore è quella di affidarsi a Hintown che, con uno staff di professionisti di alto livello, è in grado di garantirvi sempre un ottimo servizio e di rendere particolarmente redditizio l'investimento immobiliare che avete realizzato.

I nostri esperti di immagine e comunicazione, ad esempio, possono curare lo shooting fotografico per descrivere il vostro appartamento e scrivere una descrizione accattivante che vi farà risaltare tra i concorrenti. Un'analisi di mercato realizzata dai nostri professionisti, poi, potrà consigliarvi il miglior prezzo a cui offrire, nelle diverse stagioni, il vostro immobile e il tipo di servizi da aggiungere, eventualmente, alla dotazione della casa.

Per quanto riguarda, infine, la gestione concreta del flusso degli ospiti, con i rifornimenti e le pulizie da effettuare con cura e puntualità, potrete contare sulle nostre migliori risorse e su un'organizzazione attenta che si farà carico di ogni dettaglio per presentare sempre al meglio il vostro appartamento.

GESTISCI LA TUA CASA CON HINTOWN
Chiudi

Attiva la tua casa in 3 settimane

Affidati a noi per trasformare il tuo appartamento in una fonte di reddito: possiamo aiutarti a gestirlo meglio o farlo al posto tuo.

Dal tuo primo possibile incasso ti separano solo 20 giorni, ma penseremo a tutto noi dall'inizio alla fine.

Compila i campi del form e lasciaci la mail o il telefono per essere contattato nelle prossime ore: uno dei nostri capi area ti spiegherà tutti i dettagli del nostro servizio.

Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy